Stardust Collection

LogoStardust

By Luigi Martini e l’International Creative Team di Sens.ùs – Photographed by Nima Benati

Stardust è la nuova collezione creata dal Direttore Artistico Luigi Martini e dal Creative Team di Sens.ùs. Un bellissimo ed eclettico viaggio verso il futuro. Una collezione fatta di look iconici dai nuovi codici estetici, dove si ibridano e amalgamano contrasti di donne dai vaghi ricordi di antiche culture e tradizioni, con nuove immagini di femminilità, fragili e sensibili, che esaltano al massimo il concetto di purezza e delicatezza.

Stardust è creatività e innovazione, ispirazione e contaminazione, una collezione dove Luigi Martini ed il suo Team hanno creato tecniche avanzate di taglio e colore facilmente trasmissibili all’hairstyle. Stardust è sicuramente il punto più avanzato della tendenza Moda Sens.ùs

Stardust

La Facoltà dello Stupore

Immaginatevi di trovarvi in una fantomatica era post atomica, un po’ in stile Hunger Games o Elisium dove abitanti discendenti da due etnie differenti , vivono una realtà tecnologicamente avanzata in cui si mischiano vaghi ricordi delle loro antiche tradizioni a retaggi del loro presente. Nel mondo di STARDUST due tipologie di donne differenti sono rappresentante con due nomi differenti: CARAVANSARY e PURENESS.

Le donne CARAVANSARY sono nomadi, molto vicine alla natura, espressione di uno stile di vita non convenzionale. Spiriti liberi che vestono mix di capi presi da ciò che riescono a trovare, creando forti contrasti tra vecchio e nuovo, elementi futuristici mischiati a stampe africane. Il Secondo mood PURENESS rappresenta donne ricche, fredde e prive di emozioni, calate in una società alveare. Qui il look è decisamente più minimal pur con codici differenti rispetto alla nostra epoca, quindi stranezze e dettagli ricercati ed inusuali all’interno di un outfit decisamente total white.

Caravansary

Contaminazioni Culturali

Il mood Caravansary è un crocevia tra differenti culture. Nomadi, legate alle tradizioni ed ai temi del viaggio e della Libertà, le donne di questo mood hanno una forte attitudine ad essere spiriti liberi. La moda Caravansary nelle passerelle tende lo sguardo alla realtà ed esplora tutto quello che c’è di meglio dalla contaminazione tra Africa e Asia. Il tutto è rielaborato non con immagini da cartolina olografica coloniale ma con la voglia di esaltare e glorificare tutte le sfaccettature di queste culture. Gli abiti sono leggeri e complessi, lavorati da preziosi ricami di perline, decori in pelle incisa e pitture fatte a mano.

Un Effetto Africa tribal-chic, tradotto con grande modernità, dove la palette dei tessuti parte dai toni sabbia fino ad arrivare a colori più accesi. Il velluto, i pizzi e lo chiffon richiamano evocativamente le atmosfere del Deserto e il romanticismo incontra un certo spirito bohemienne

Le maison che maggiormente hanno interpretato questo macro trend sono sicuramente Valentino, Alexander Wang e Christopher Kane. Nella moda capelli, i tagli sono forti e destrutturati, caratterizzati da contrasti di rasature e disconnessioni. Le frange so sempre un must have per la donna Caravansary e si presentano sia nella versione netta o iper corta. Un tema importante lo giocano le acconciature dove si punta tutto su un lavoro minuzioso di trame e intrecci.

Le nuances di riferimento sono i colori caldi che spaziano dai castani ai biondi, passando per rame chiari. Le tonalità dei colori fantasia più cool per questo mood sono sicuramente il papaya, senape e corallo. Gli inserimenti di questi colori sono sempre con effetti ricrescita.

Pureness

Il Senso del Bianco

Abiti semplificati al massimo che danno vita a una nuova immagine di femminilità, fragile e sensibile ma allo stesso tempo forte e determinata. Viene esaltato al massimo il concetto di purezza mista a delicatezza. Per la prossima estate dominano le trasparenze di abiti eterei, lievi increspature e dettagli sensuali che danno vita a questa macro trend all-white. Il beauty per il mood Pureness gioca con i make up effetto nude look.

Pelli pulitissime e labbra lucide che si abbinano ad inserimenti linee grafiche bianche nel contorno occhio. Gli stilisti che hanno interpretato al meglio questo mood sono stati sicuramente Dior, Givenchy, Alberta Ferretti, Balenciaga e Vionnet. La moda capelli Pureness presenta linee tagli corti o medi corti molto grafici. Forme decise e volumi piccoli, linee pulite alternate a disconnessioni per un contrasto geometrico sperimentale. Viene introdotto il senso del minimal, dove le scalature sono essenziali e le frange o i ciuffi frangia si accompagnano a volumi spostati frontalmente.

Le nuances colore capelli della donna Pureness vogliono rappresentare sensazioni di fresco con un tocco eclettico di acidità. C’è tanto biondo dalle tonalità fredde, bianchi puri con inserimenti di colori pastello, color blocking più scuri con effetti grafici 3D, illusioni ottiche decisamente sperimentali. Le tonalità dei colori fantasia più cool per questo mood sono sicuramente il white, lo Sci fi Blu, l’acquamarine, il serenity e il purple aluminium. Gli inserimenti di questi colori sono sempre concentrati come dettagli a valorizzare la linea taglio.

Artistic Director: Luigi Martini
Photographer: Nima Benati
Creative Director: Gian Enrico Barbagli
Hair Concept: Luigi Martini and International Creative Team
Hair stylists: Luigi Martini, Chiara Pirrone, Chiara Bonacina, Jude Rizzo, Mayla Fabbriciani, Enrico Franci
Technical Team: Giacomo Zanelli, Stefano Gagnoli
Stylist: Fabio Mercurio @ HM Battaglia
Make up Artist: Michele Guandalini
Nails Arstist: Eva Bani and Marta Guerrini
Technical Photographer: Anna Cuzzolin
Scenographer: Chiara Guadagnini
Graphics: Sandro Barbagli
Location: G.F.A. Oriano Baraccani, Sansepolcro

Stardust stylebook
Richiedi lo stylebook al tuo distributore!

Vuoi imparare a realizzare questi mood?
Partecipa ai nostri corsi!